Random Massively Parallel Sequencing (rMPS)

Fino ad ora, la tecnica più ampiamente convalidata e più utilizzata nella normale prassi clinica a livello internazionale

In base ai dati pubblicati, la tecnica rMPS, applicata anche per il PraenaTest®, non è solo la più ampiamente convalidata, ma, fino ad ora, anche la più utilizzata nella normale prassi clinica.

 

Uno dei motivi per cui si utilizza in prima linea la tecnica rMPS nella normale prassi clinica è il suo elevato grado di affidabilità. Assumendo, ad esempio, i dati attuali desunti dalla normale prassi clinica di Sequenom con 250.000 analisi la percentuale di errore è attualmente pari all’1,4%. Con il PraenaTest® la percentuale di errore è attualmente solo lo 0,6% (aggiornamento dicembre 2014).

 

Anche i dati sulla precisione diagnostica mostrano la robustezza della tecnica rMPS. Sequenom riferisce per la trisomia fetale 21 una sensibilità del 99,29%, una specificità del 99,99% (ossia una percentuale di falsi positivi dello 0,01%) con un valore predittivo negativo (PPV) del 99,04%. Valori analoghi sono stati ottenuti anche da LifeCodexx AG nella normale prassi clinica. Con il PraenaTest® la sensibilità per la trisomia fetale 21 è attualmente pari al 100%, la specificità al 99,97% (ossia la percentuale di falsi positivi è dello 0,03%) e il PPV al 98,29%. Questi valori si basano sui riscontri comunicati dalla classe medica in merito ai risultati degli esami.

 

 

>>La procedura di laboratorio

 

Print Friendly
top